la herramienta de recetas para todos

acompáñanos en este apasionante viaje

la herramienta de recetas para todos

Per tutto l'anno | primi piatti | Ricette | Ricette a basso contenuto di FODMAP | Ricette senza glutine | Ricette senza lattosio | Ricette senza uova | Ricette vegane | Ricette vegetariane | Salse e condimenti
Ragù di lenticchie a basso contenuto di FODMAP

VERSIONI DI QUESTA RICETTA

Oggi vi presentiamo una deliziosa rivisitazione del nostro bolognese di lenticchie, non solo ricco di sapore, ma anche a basso contenuto di FODMAP, per dimostrarvi che la cucina può essere versatile e deliziosa.
anche quando si seguono linee guida dietetiche specifiche.

Ingredienti per 4 persone

  • 90 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 porro
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 80 g di lenticchie cotte
  • 70 g di tempeh marinato
  • 330 g di pomodoro naturale schiacciato
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Aqua

Tempo di preparazione

Tra 1 e 2 ore a seconda che si utilizzino lenticchie secche o cotte + il tempo di
ammollo delle lenticchie.

Preparazione delle lenticchie alla bolognese a basso contenuto di FODMAP

  1. Se avete deciso di utilizzare lenticchie secche, mettetele a bagno in abbondante acqua per una notte. Durante la preparazione della ricetta, scolare l’acqua di ammollo.
  1. Se avete deciso di utilizzare lenticchie già cotte, allora è il momento di
    iniziare con la fase più importante: il sofrito.

2. Per preparare il soffritto, pelare la carota e pulire il gambo di sedano e tritarli finemente. Eliminare le foglie dure o ingiallite dal porro, lavarlo bene per eliminare la terra e tritarlo allo stesso modo.

3. In una pentola di capacità sufficiente, scaldare 6-7 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Quando è caldo, aggiungere la carota, il porro e il sedano tritati e mescolare con un cucchiaio. Quindi coprire la padella e lasciar soffriggere per circa 5 minuti a fuoco molto basso. Il sofrito deve friggere e dorare molto dolcemente.

4. Quando le verdure sono traslucide, aggiungere il tempeh sbriciolato con le mani. Si consiglia di utilizzare tempeh già marinato in salsa di shoyu o di soia. È possibile variare il rapporto tra tempeh e lenticchie in base ai propri gusti e alle proprie esigenze.

5. Aggiungete ora anche le lenticchie, secche o cotte, e mescolate bene. Se utilizzate lenticchie cotte, a questo punto salate e pepate leggermente, ma evitate di farlo se utilizzate lenticchie secche, perché il sale le indurisce durante la cottura. Aumentare leggermente la fiamma e cuocere a fuoco lento per altri 5 minuti.

6. A questo punto aggiungere il pomodoro schiacciato, mescolare ancora e, solo se si utilizzano lenticchie cotte, aggiustare di sale, ma non esagerare perché quando la salsa viene tolta il sapore si intensifica.

7. Cuocete il vostro sugo alla bolognese a fuoco bassissimo, coperto, per circa 45 minuti, fino a quando vedrete che l’acqua è stata eliminata e il sugo si è addensato. Se utilizzate lenticchie secche, vi consiglio di aggiungere un bicchierino d’acqua al pomodoro e di controllare durante la cottura che il sugo non sia troppo asciutto. La salsa con lenticchie secche avrà bisogno di circa 2 ore di cottura.

8. Quando la salsa è pronta, assaggiatela e aggiungete il sale che ritenete opportuno. Ora è il momento del tocco finale: un pizzico di noce moscata. Servite il vostro sugo alla bolognese caldo come accompagnamento alla pasta, ai cereali o alla polenta di mais, o anche da solo, se vi piace. Si può conservare per un paio di giorni in frigorifero in un contenitore ermetico o congelare.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content